Quando scegliere degli infissi e delle finestre oscuranti

Ci sono degli elementi accessori che, quando si parla di infissi, vengono spesso sottovalutati, ma in realtà meritano un’attenzione particolare, perché svolgono delle funzioni fondamentali in un ambiente domestico. Riparo dai raggi solari, isolamento termico ed acustico, protezione degli agenti atmosferici e aumento della sicurezza: sono questi i vantaggi assicurati dagli oscuranti per finestre, elementi di rilevante importanza, da non mettere assolutamente in secondo piano, che approfondiremo più nel dettaglio in questo articolo.

Le caratteristiche

Le caratteristiche degli oscuranti dipendono dalla tipologia di sistema preso in considerazione. Ecco i principali:

  1. Persiane. Leggere e maneggevoli, sono costituite da una struttura di lamelle parallele inclinabili, che non solo proteggono dal sole, ma consentono anche la regolazione della luce in ingresso;
  2. Avvolgibili. Chiamate anche persiane avvolgibili o tapparelle, il loro pregio è che uniscono maneggevolezza e solidità e inoltre garantiscono la possibilità di regolare l’ingresso di luce con un plus in termini di sicurezza (soprattutto nel caso di tapparelle blindate). Inoltre si possono facilmente motorizzare e collegare con i sistemi domotici della casa per una miglior gestione automatica.
  3. Scuri. Sistemi oscuranti che si adattano sia all’interno che all’esterno. Isolamento termico e sensazione di sicurezza sono i loro pregi, seppur non consentano la modulazione della luce (infatti, se chiusi, la luce non penetra, se aperti, entra pienamente);
  4. Sistemi frangisole. Eleganza e funzionalità, ma anche protezione dalla luce solare e ottima gestione delle temperature interne: questi moderni sistemi di schermatura solare, con le loro alette regolabili, assicurano tutto questo.
  5. Veneziane. Si tratta di sistemi composti da una serie di lamelle rigide regolabili attraverso un filo che le sorregge. Proteggono dal sole, ma abbelliscono anche gli immobili, potendo essere adattate a diversi stili. Si possono anche inserire all’interno della vetrocamera con sistema motorizzato a pannello solare.

Progettazione e scelta dei serramenti

Come visto, le opzioni oscuranti sono numerose, pertanto è opportuno calibrare al meglio la propria scelta dopo un’attenta fase di analisi e progettazione.

Innanzitutto bisogna valutare qual è la “destinazione” dell’oscurante, cioè a quale edificio deve essere applicato il sistema in questione: solo così si possono individuare le caratteristiche fisiche del serramento più idonee al contesto. Nel caso di uffici, per esempio, che di solito dispongono di grandi vetrate, l’obiettivo principale è quello di limitare la sovraesposizione ai raggi solari, in modo da assicurare, soprattutto in estate, temperature vivibili ai lavoratori. In una casa, invece, subentrano, in maniera preponderante, anche altri fattori, quali l’isolamento acustico, il grado di oscuramento o la sicurezza (sulla scelta dell’oscurante, in questo caso, incidono vari fattori dell’abitazione, come quanto è esposta al sole o all’inquinamento acustico).

A queste valutazioni, se ne devono poi aggiungere altre sui materiali. I più efficienti, in termini di prestazioni, sono il PVC, che vanta ottime proprietà fisiche, meccaniche ed isolanti, e l’alluminio, leggero, resistente e versatile.

Stile e funzionalità nelle chiusure oscuranti moderne

Il PVC e l’alluminio sono dominanti nell’universo degli oscuranti anche perché fanno la differenza pure a livello estetico. Del resto, non esistono materiali che, nell’ambito, meglio abbinano funzionalità (derivante dalle proprietà insite nei due materiali) e stile.

Più nello specifico, il PVC è apprezzato per la sua versatilità, ben abbinandosi, anche dal punto di vista cromatico, a numerose tipologie di edificio (basti pensare che, se realizzato con l’effetto legno, è in grado di ammodernare pure costruzioni dallo stampo più classico).
L’alluminio rientra invece in modo più tradizionale nei crismi della modernità, risultando sempre elegante e raffinato nella sua semplicità.