Ottimizzazione acustica in edilizia: l’importanza cruciale dei serramenti

L’isolamento acustico è sempre uno dei nodi cruciali da sciogliere quando si tratta della scelta di nuovo infisso o della sostituzione di quelli vecchi. In questo articolo approfondiamo insieme il tema dell’acustica nelle finestre.

La sfida del comfort acustico

È forse un tema più complessi da trattare quello dell’isolamento acustico delle finestre. La diffusione di rumori e vibrazioni dipende da tantissimi fattori, partendo dalla posizione di un immobile, fino ad arrivare alla tipologia di materiali che compongono l’intera struttura.

Partiamo subito dal presupposto che per ottenere un buon comfort acustico all’interno di un ambiente il livello di rumore non dovrebbe mai superare i 55 decibel durante il girono, e 40 durante la notte per favorire il riposo. Ma com’è possibile ottenere questo risultato?

Per ottenere il migliore isolamento acustico gli infissi giocano un ruolo molto importate. A impattare maggiormente su questo aspetto sono:

  • I vetri doppi o tripli di diverso spessore, equipaggiati di pellicole acustiche per migliorare l’abbattimento dei rumori esterni;
  • Il solo vetro non basta, ma è necessario che esso sia fissato a regola d’arte insieme ai suoi profili. È necessario garantire la massima tenuta all’aria senza lasciare il minimo spazio o fessure.
  • Posa in opera: il corretto uso dei materiali e l’esecuzione della posa effettuata in modo professionale sono fondamentali. Anche gli infissi più performanti dal punto di vista dell’isolamento acustico, se posati in maniera scorretta, rischiano di essere inefficienti sotto questo punto di vista.

Componenti critici nell’isolamento acustico: affrontare i problemi legati ai serramenti

Quando parliamo di isolamento acustico degli edifici gli infissi e tanti altri componenti critici rivestono un ruolo fondamentale per garantire un ambiente confortevole e privo di fonti di disturbo. Porte e finestre rappresentano punti vulnerabili attraverso i quali il suono riesce a propagarsi e penetrare negli ambienti residenziali o di lavoro.

Per ottenere le massime prestazioni sul fronte dell’isolamento acustico è necessario selezionare gli infissi realizzati con materiali isolanti di alta qualità, come il vetro stratificato o il PVC. Ad essi si aggiunge anche l’importanza di ricorrere a guarnizioni e sistemi di chiusura ermetica che contribuiscono a limitare ulteriormente la diffusione di rumori e vibrazioni.

Altri componenti critici per l’isolamento acustico sono i cassonetti delle tapparelle, le griglie di areazione e i sistemi di coibentazione delle pareti. È importante che tali elementi siano progettati e installati in modo da minimizzare la trasmissione del suono e prevenire ponti acustici che potrebbero compromettere l’efficacia complessiva del sistema.

La corretta installazione e manutenzione degli infissi e dei componenti critici rappresentano dunque un investimento essenziale per garantire un ambiente abitativo o lavorativo confortevole, proteggendo dagli agenti sonori esterni e preservando la tranquillità e la privacy degli occupanti.